Google abbandona Java e punta su Swift

Google si accorderà con Apple per l’uso di Swift

Google, il colosso di Internet e motore di ricerca n1 al mondo ha deciso, dopo i guai legali intrapresi con Oracle a causa di un’uso improprio di Java, linguaggio di programmazione sviluppato da Sun Microsystems ora Oracle.

Tuttavia il colosso Google ha deciso di investire sull’open source neonato Swift, sviluppato nel 2014 da Apple, basato su un’impronta lasciata dall’Objective-C. Questi linguaggi fanno parte dell’OOP (o Programmazione Orientata agli Oggetti) cioè sono sviluppati in modo tale da essere orientata ad elementi visuali.

Anche il linguaggio sul quale sviluppo io, Visual C#, è un linguaggio OOP ovvero ideato per costruire applicazioni desktop e mobile visuali con pulsanti, caselle di testo e immagini.

Il sorgente di Android: da Java a Swift?

La prossima versione di Android, probabilmente, sarà scritta in Swift poiché a causa del complesso procedimento legale che Oracle ha avviato contro Google, quest’ultimo abbia smesso di usufruire del servizio di Oracle nello sviluppo con Java.

Android, il sistema operativo progettato e sviluppato da Google Inc., ha in mano circa il 60% del mercato dei dispositivi mobili mentre il restante 40% è detenuto da iOS.

Non resta che attendere la decisione del giudice e che il tempo faccia il suo corso per vedere come si risolverà la situazione, intanto ragazzi, scegliete il linguaggio di programmazione più adatto a voi e buona programmazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: